Vogliamo rendere testimonianza della grazia ricevuta dalla Vergine Santissima.
Era il 3 settembre 2020, in occasione della ricorrenza mensile dell’apparizione della Madonna di Trevignano Romano presso la croce blu, in via campo delle rose, eravamo in preghiera, insieme a molte persone, pertanto abbiamo supplicato a cuor nostro la Madre Celeste per intercedere presso suo Figlio, affinchè la guarigione poteva raggiungere i nostri parenti negli Stati Uniti, colpiti dal corona virus. La stessa richiesta l’abbiamo fatta pregando intensamente in ginocchio davanti alla statua della Vergine. Insieme a mia figlia, abbiamo chiesto la guarigione dei miei cognati in America. Qualche giorno prima, al telefono, Luisa, (sorella di mio marito), raccontava che il marito era all’ospedale, aveva contratto il virus e aveva la febbre alta, riscontrando inoltre anche un granuloma di sangue al cuore. Una mattina si sveglio trovandosi il letto insanguinato con gli infermieri vicini a lui che stavano intervenendo per curarlo. Luisa, aveva anche lei la febbre, ma molto probabilmente aveva contratto il virus dal marito, tanto che si sentiva malissimo pensando che forse era il caso di ricoverarsi. Era in attesa della risposta del medico curante. Entrambi erano molto preoccupati ed impauriti. Abbiamo pregato intensamente con grande amore per la loro guarigione e liberazione da questo male. Il giorno dopo, esattamente il 4 settembre 2020 abbiamo ricevuto la telefonata di Luisa: lei diceva che stava meglio e non aveva più la febbre, allora portando la mia testimonianza sulla presenza della Santa Madre di Dio, il miracolo del sole e la recita del Santo Rosario con molti devoti e le preghiere fatte per loro, l’ho poi invitata a pregare con l’arma potente di Maria : “Il Rosario”, per lei e la sua famiglia. Passati alcuni giorni rispondo al telefono e con mia grande sorpresa era mio cognato, ma convinta che stesse male gli chiesi come si sentisse, dimostrandogli dispiacere e preoccupazione, ma lui al contrario mi disse che stava bene, era tornato a casa. Una sensazione indefinita mi ha avvolta. Ancora non ci posso credere, non riesco a capire, sono rimasta senza parole, lui ha cominciato a ringraziare per le preghiere fatte per loro, pertanto ho realizzato che Luisa (la moglie) gli aveva raccontato tutto. Poi gli ho detto che lui doveva ringraziare solo il Signore Gesù e la sua Santa Madre di Dio, ricordandogli che è Gesù che guarisce e libera dal male. Vergine Gloriosa e Benedetta, abbiamo rivolto con fiducia al tuo cuore immacolato la nostra preghiera, recitando il Santo Rosario in tuo onore a Trevignano Romano e con l’Amore di tuo Figlio e le Grazie che sono scese su di noi, umili peccatori, abbiamo visto esaudire le nostre richieste, ottenendo la guarigione dei nostri parenti. Ora con il cuore pieno di riconoscenza ti ringraziamo.
Voglio incoraggiare e dare tanta speranza a chiunque legga questa testimonianza e a pregare ed avere fede in Dio a cui tutto è possibile.

Italia e Maria (madre e figlia)

Condividi

[wpsites_comment_form]